sabato 25 mar 2017
ultimo aggiornamento ore 10.35
HOME GRUGLIASCO
CRONACA
ATTUALITA'
pagina dei libri
pagina dell'Arte
pagina della musica
pagina del cinema
pagina della salute
pagina del gelato
pagina delle ricette
pagina delle aziende
pagina degli annunci
pagina dei soldi
pagina degli astri
pagina dei Pezzi da 90
pagina dei concorsi
pagina di Google
pagina del cane Vidar
photogallery
Cerca su Pagina:

Area Utenti
Commenta i nostri articoli:
Username:
Password:
GRUGLIASCO - 14/09/2010ATTUALITA'

LA SCULTURA IN EUROPA OGGI

Centocinquanta sculture a firma di oltre 30 artisti europei. Attentamente selezionati e fra i più interessanti della nuova generazione, partecipano con alcune delle loro ultime opere alla mostra internazionale “La scultura in Europa oggi” e vogliono illustrare, secondo le intenzioni degli organizzatori (Sculpture Network e Martin – Martini Arte Internazionale) nonché della brava curatrice Patrizia Bottallo, «l’attuale status della scultura contemporanea europea, senza pretesa di esaustività ma con l’ambizione di offrire un panorama realistico del fare scultura dal 1960 a oggi nel nostro continente».
Senza un tema imposto. Attraverso una libertà di invito e di proposizioni operative in cui si sono pienamente riflesse e concretizzate tutte quelle molteplici azioni incluse nello spazio tridimensionale, che oggi siamo soliti catalogare sotto i termini più vari e bizzarri della “performance”, piuttosto che dell’ “installazione” o della “Land Art”.
Il tutto si svolge, fino al 6 novembre, presso la “NaveGallery”, al Parco Culturale “Le Serre”, al numero 36 di via Tiziano Lanza, a Grugliasco. Ingresso libero, la mostra si può visitare il venerdì (dalle 15,30 alle 19) e il sabato e la domenica (dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19,30).
Dall’Islanda alla Norvegia, passando per la Gran Bretagna e per il Centro Europa, attraverso il sud della Spagna e l’Italia, le opere selezionate da una giuria anch’essa internazionale (fra cui la storica d’arte americana Miranda Mac Phail e Marc Wellamann, curatore del Georg Kolbe Museum di Berlino, accanto allo scultore olandese Auke de Vries) sono esposte per la prima volta in Italia e vanno lette, per essere davvero comprese, secondo la chiave di lettura suggerita dallo stesso sottotitolo della rassegna: “Difference and Diversity”. Differenza e diversità «nella pratica scultorea, nei materiali utilizzati, nell’approccio compositivo e nell’ideazione creativa… Tutte variabili – scrive ancora Patrizia Bottallo – che caratterizzano multiformi e personali visioni della scultura contemporanea frutto della fantasia, dell’inventiva, della creatività e dell’immaginazione».
Tre gli artisti italiani presenti: il milanese Alberto de Braud (sue le grandi “Newton Twins”, esposte l’anno scorso allo Chalet Mollino di Sauze d’Oulx e a “Luci d’artista”), e la romana Alessandra Porfidia con la torinese Ornella Rovera, entrambe docenti all’Accademia di Belle Arti di Brera.
Fra gli stranieri, piace ricordare soprattutto per la particolare capacità di glissare dal figurativo all’astratto-concettuale, in modo decisamente soft, ma non per questo meno pregno di emblematici significati emozionali, l’olandese Pietre Obels con il suo “Mangrovie” del 2009 e lo svizzero Daniel Eggli con l’oppresso–statuario-affaticato “Businnessman” del 2007. Opere in cui «la materia – dice bene la Bottallo - rivendica la sua piena autonomia, si nutre della forza creativa dello scultore e acquista valore grazie alla sua fantasia».
Per dare il meritevole rilievo all’evento, Sculture Network (rete artistico-culturale che conta oggi 800 membri sparsi in 36 Paesi del mondo) ha anche organizzato alle Serre, dal 16 al 19 settembre scorso, il suo “IX Forum Internazionale di Scultura”, dal titolo “European Sculture: Difference and Diversity in Practice”.
Gianni Milani
















LA SCULTURA IN EUROPA OGGI
Fino al 6 novembre
“Nave Gallery” – Parco Culturale “Le Serre”, via Tiziano Lanza 31, Grugliasco (To)
Ingresso libero – Orari: ven. 15,30–19; sab. e dom. 10–13/ 15–19,30

Versione per stampa
REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab