martedì 17 ott 2017
ultimo aggiornamento ore 22.41
CRONACA
ATTUALITA'
INTERVISTE
SPORT
pagina BiancoNera
HANNO DETTO...
L'INTERVENTO DI...
tsunami
pagina dei libri
pagina dell'Arte
pagina della musica
pagina del cinema
pagina della salute
pagina del gelato
pagina delle ricette
pagina delle aziende
pagina degli annunci
pagina dei soldi
pagina degli astri
pagina dei Pezzi da 90
pagina dei concorsi
pagina di Google
pagina del cane Vidar
photogallery
Cerca su Pagina:

Area Utenti
Commenta i nostri articoli:
Username:
Password:
TREVISO - 06/08/2017MOSTRE/EVENTI

La Belle Epoque rivissuta attraverso una bella mostra

Il progetto espositivo con cui si inaugura il Museo Nazionale Collezione Salce inizia nel presentare circa trecento pezzi della collezione in tre momenti diversi la Belle Epoque, il secondo “Tra le due guerre”, il terzo “dal secondo dopoguerra al 1962”. Il primo evento “La BELLE EPOQUE”, ideata da Marta Mazza si potrà visitare fino al 24 settembre 2017, e sarà accompagnato da un’esauriente catalogo edito da Silvana Editoriale (pagina 192, illustrazioni colori). La mostra comprende un centinaio di pezzi dei più famosi capolavori pubblicitari, farà rivivere il momento storico tra i più vivaci e innovativi dell’epoca moderna caratterizzato da grandi trasformazioni urbane e di costume, come le Esposizioni Universali, l’architettura del ferro e del vetro, la bicicletta, l’automobile, l’invenzione della luce elettrica, la moda per tutti, i cabaret, l’assenzio e lo champagne.

Il pubblico verrà catturato davanti ai grandi cartelloni di Jules Chéret riproducenti” le pattinatrici”, “le ballerine” di Leonetto Cappiello, le preziose figure di Alfons Mucha, le dame alla moda di Terzi, di Villa, di Mazza. Il progetto illustrerà anche quella via tutta italiana al cartellonismo nella quale i decori floreali e i linearismi a colpo di frusta convivono con figure accademiche di classica memoria, come nel giovane Marcello Dudovich, in Leopoldo Metlicovitz e che fu il primo manifesto acquistato da Salce nel 1895 per una lira dall’attacchino, e dove diede inizio alla sua raccolta.

Un’epoca che fu anche indiscutibilmente l’age d’or del cartellonismo, di quelle grandi immagini colorate , che tappezzarono i muri delle città e sollecitarono vere e proprie manie, dalla Parigi dei cafè chantant fino alla città di Treviso. Inoltre per la prima volta nel percorso espositivo i manifesti di grande dimensione saranno affiancati da materiali diversi presenti in collezione, come calendari, locandine, latte serigrafate, presenti anche una selezione di foto storiche che serviranno a ricostruire i fasti di un epoca indimenticabile, che tutt’oggi è ancora seducente più che mai. “Il ragioniere Salce” metterà insieme per 62 anni venticinquemila affiche (conti alla mano e come avesse acquistato un manifesto al giorno), che poi poco prima del suo decesso avvenuto nel 1962 lo donerà allo Stato italiano, e oggi la collezione Salce di manifesti e senza dubbio il fenomeno più importante per quanto riguarda il collezionismo dei manifesti del XXI secolo, sia per l’alto numero di esemplari lasciati dal collezionista, lo rende infatti fondamentale nel settore specifico della comunicazione pubblicitaria e della grafica d’arte, costituisce anche un archivio imprescindibile non solo per i cultori dell’argomento, ma anche per la storia italiana del Novecento.

Salce vivrà a lungo e farà in tempo a vedere spenta la grande stagione della pubblicità sui muri, quando avviene il decesso nel dicembre1962, Carosello aveva iniziato da diversi anni le trasmissioni facendo affievolire l’interesse sui manifesti, che dopo alcuni anni la critica scoprirà delle vere opere d’arte. Attraverso questa rilettura ci renderemo conto “La Belle Epoque” fu un’epoca che, nonostante le oggettive diseguaglianze e povertà, infondeva quella esuberante “Joie de vivre”, decorata di fiori e scintillanti luci. Un epoca in cui come ebbe a dire il grande Marcello Dudovich :”non si poteva non avere fiducia nell’avvenire”.

Gianfranco Piovano



Versione per stampa

Articoli correlati

REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab