giovedì 24 ago 2017
ultimo aggiornamento ore 01.26
CRONACA
ATTUALITA'
INTERVISTE
SPORT
pagina BiancoNera
HANNO DETTO...
L'INTERVENTO DI...
tsunami
pagina dei libri
pagina dell'Arte
pagina della musica
pagina del cinema
pagina della salute
pagina del gelato
pagina delle ricette
pagina delle aziende
pagina degli annunci
pagina dei soldi
pagina degli astri
pagina dei Pezzi da 90
pagina dei concorsi
pagina di Google
pagina del cane Vidar
photogallery
Cerca su Pagina:

Area Utenti
Commenta i nostri articoli:
Username:
Password:
TORINO - 24/02/2017MOSTRE/EVENTI

Alla Mole Antonelliana la mostra sul Pittorialismo italiano

Una mostra assolutamente da non perdere quella che è in atto dall’ 8 febbraio fino all’8 maggio 2017 alla Mole Antonelliana dedicata al pittorialismo Italiano comprendente l’opera fotografica di Peretti Griva:”TONALITA’ TANGIBILI”, curata da Marco Antonetto e Dario Reteuna,e realizzata con il contributo della Compagnia di San Paolo. La mostra racconta il movimento del pittorialismo italiano, felice manifestazione della fotografia d’arte che ebbe il suo momento di maggior splendore tra la fine dell’Ottocento e i primi vent’anni del Novecento. L’elemento di unità dei fotografi pittorialisti fu imposto da un preciso concetto estetico, al fine di legittimare la fotografia come espressione artistica alla stessa stregua della pittura e del disegno. Il pittorialismo(o pittoricismo, come preferiva definirlo all’italiana, l’indimenticabile Marina Miraglia), estremizzò l’anelito all’immagine corposa, offrendo al di là degli storici intenti emblematici compositivi (i fotomontaggi religiosi e profani, e persino a volte caricaturali e ridicoli, di Robinson, Rejlander, Cameron, e poi di von Gloeden Rey), fotografie dense di materia, costituite dentro un supporto, la carta) e con una specifica”pelle”, superando spesso la dimensione naturale, microscopica, dell’emulsione fotografica tradizionale (che a sua volta ha uno spessore quindi un corpo), quella al collodio e poi alla viscida gelatina ai Sali d’argento lasciando indietro nel frattempo la cara assorbente”dei calotipi di Talbot. Questa tecnica venne ripresa proprio dai pittorialisti, che amavano quella granulosità succosa, persino già tinta di seppia violacea, un paradiso per l’occhio ma anche per la mano, che scotta al tocco però lieve su quelle superfici, simili a carta vetrata. Dunque i pittorialisti erano fotografi dilettanti capaci di trascorrere ore in camera oscura,alla creazione di stampe complesse. Il ricco percorso espositivo si snoda all’interno della Mole Antonelliana e documenta con oltre 250 fotografie originali provenienti da collezioni private e istituzioni private sul pittorialismo italiano, ordinate nell’Aula del Tempio Antonelliano. L’esposizione continua poi sulla Rampa Elicoidale, dove i grandi maestri del pittorialismo dialogano con alcuni autori moderni. Questa mostra e la prima mai realizzata fino ad oggi sul pittorialismo italiano. La maggior parte del materiale esposto proviene dalla collezione conservata al Museo del Cinema di Torino, la quale venne donata nel 2011 da Giovanna Galante Garrone nipote di Domenico Riccardo Peretti Griva, magistrato e fotografo di Coassolo Torinese. Domenico Riccardo Peretti Griva fu magistrato fino a ricoprire i più alti gradi del magistero, fu autore di importanti scritti giuridici, antifascista e impegnato nel dopoguerra in numerose battaglie per la laicità e i diritti civili (tra cui il divorzio).

A casa, ricorda la nipote Giovanna Galante Garrone spesso diceva:”Non lodatemi per una sentenza, lodatemi una fotografia”. La mostra contempla anche una sezione allestita alla Bibliomediatica “Mario Gromo” comprendente una trentina di opere che inaugura uno spazio dedicato ai giovani fotografi. La rassegna, mette in risalto una cosa importante la fotografia pittorialista, essa non insegue la pittura semmai cresce al suo fianco, anche in libera concorrenza. Accompagna l’evento un ricchissimo catalogo edito dalla Silvana Editoriale.

Informazioni e prenotazioni gruppi e visite Tel. 011 81.38.564 – 565- 566 www.museocinema it

Gianfranco Piovano



Versione per stampa

Articoli correlati

REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab