venerdì 23 giu 2017
ultimo aggiornamento ore 12.14
CRONACA
ATTUALITA'
INTERVISTE
SPORT
pagina BiancoNera
HANNO DETTO...
L'INTERVENTO DI...
tsunami
pagina dei libri
pagina dell'Arte
pagina della musica
pagina del cinema
pagina della salute
pagina del gelato
pagina delle ricette
pagina delle aziende
pagina degli annunci
pagina dei soldi
pagina degli astri
pagina dei Pezzi da 90
pagina dei concorsi
pagina di Google
pagina del cane Vidar
photogallery
Cerca su Pagina:

Area Utenti
Commenta i nostri articoli:
Username:
Password:
CHERASCO - 12/10/2016MOSTRE/EVENTI

IL SEGNO DEI SAVOIA

Possiamo ammirare fino a domenica 16 ottobre presso Palazzo Salmatoris di Cherasco un’imponente esposizione: “NEL SEGNO DEI SAVOIA, CHERASCO FORTEZZA DIPLOMATICA”. La mostra, un vero scrigno di opere pregiate, è stata curata da Daniela Biancolini, già direttore di Palazzo Reale a Torino, con il contributo dello storico nonché studioso del territorio cheraschese Flavio Russo. L’allestimento delle opere è di Giovanni Fornaca, mentre il catalogo è stato curato da Laura Facchin. Il progetto gode del patrocinio della Regione Piemonte, promosso dall’Associazione Cherasco 1631 e realizzato dalla Città di Cherasco, con il sostegno di Banca di Cherasco, Reale Mutua e Revello Caffè, la collaborazione del Centro Restauro e Conservazione “La Venaria Reale” e dell’Associazione “Le Terre dei Savoia”. Numerosi oggetti, manoscritti, dipinti esposti provengono da istituzioni prestigiose come il Castello di Racconigi, il Museo della Sindone, l’Archivio di Stato di Torino, il Museo Adriani, l’Archivio Storico della Città di Cherasco, il Consorzio Irriguo Canale Sarmassa e da alcuni collezionisti privati. Il percorso espositivo inizia dal 1563 quando la capitale del Ducato di Savoia fu trasferita al di qua delle Alpi ad opera di Emanuele Filiberto, e si chiude con alcuni degli eventi che accompagnarono il trasferimento della capitale ormai divenuta italiana prima a Firenze e poi a Roma. Il progetto espositivo mette poi anche in luce come Cherasco sia stata protagonista e testimone di importanti eventi storici che hanno avuto un ruolo rilevante per l’Italia del tempo, e indaga nella storia della dinastia più longeva d’Europa, che per oltre mezzo millennio è stata dominatrice della buona e cattiva sorte delle cronache. Inoltre documenta anche i molti personaggi, sovrani, diplomatici e avventurieri, transitati nella città, che hanno lasciato traccia con avvenimenti alcuni ancora avvolti nel mistero (www.nelsegnodeisavoia.com).La mostra è a ingresso gratuito ed è visitabile tutti i giorni tranne il lunedì con orario 10-12 e 14-19.
Per informazioni tel. 011.52.11.88

Gianfranco Piovano

Versione per stampa

Articoli correlati

REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab