martedì 23 mag 2017
ultimo aggiornamento ore 08.52
CRONACA
ATTUALITA'
INTERVISTE
SPORT
pagina BiancoNera
HANNO DETTO...
L'INTERVENTO DI...
tsunami
pagina dei libri
pagina dell'Arte
pagina della musica
pagina del cinema
pagina della salute
pagina del gelato
pagina delle ricette
pagina delle aziende
pagina degli annunci
pagina dei soldi
pagina degli astri
pagina dei Pezzi da 90
pagina dei concorsi
pagina di Google
pagina del cane Vidar
photogallery
Cerca su Pagina:

Area Utenti
Commenta i nostri articoli:
Username:
Password:
Torino - 07/10/2016CRONACA

NIENTE PIU' "MUTANDE VERDI"

Il Tribunale di Torino ha emesso oggi la sentenza sullo scandalo “Rimborsopoli” piemontese, quello delle spese pazze, tra cui le famose mutande colorate di Roberto Cota ora assolto. Sono stati dichiarati responsabili dei reati a loro ascritti: Michele Giovine, Andrea Stara, Michele Formagnana, Angiolino Mastrullo, Alfredo Roberto Tentoni, Rosa Anna Costa, Daniele Cantore, Alberto Cortopassi, Giovanni Negro, Augusta Montaruli.

Sono stati invece assolti: Paolo Tiramani, Roberto De Magistris, Federico Gregorio, Riccardo Molinari, Roberto Cota, Massimo Giordano, Alberto Goffi, Rosanna Valle, Lorenzo Leandri, Massimiliano Motta, Girolamo La Rocca, Sara Lupi, Maurizio Lupi, Michele Dell’Utri e Angelo Burzi perché il fatto non sussiste.

Ecco la dichiarazione a caldo di Matteo Salvini: "Tutti assolti i consiglieri della Lega Nord in Piemonte. Da Roberto Cota a Riccardo Molinari, tutti assolti. Tre anni di insulti, elezioni ribaltate e alla fine 'il fatto non sussiste'. Quanta gente, a partire da Renzi, dovrebbe chiedere scusa. Un abbraccio ragazzi, a testa alta e si torna a vincere!"

E quella di Riccardo Molinari: “Dopo tre anni e mezzo di profondo dolore, perché da persona onesta non esiste peso maggiore che portarsi sulle spalle il dubbio o l'accusa di non esserlo, oggi sono stato assolto perché il fatto non sussiste nel famoso processo dei consiglieri regionali “Rimborsopoli” Piemonte. Ringrazio il Tribunale per aver fatto chiarezza su questa vicenda dopo tanto fumo e inchiostro, ringrazio gli amici, i familiari, i militanti e sostenitori della Lega, il Segretario Matteo Salvini, i rappresentanti delle altre forze politiche anche avversarie, ma soprattutto i miei concittadini per non aver mai dubitato un solo secondo della mia onestà. Ai pochi che hanno cercato, purtroppo più all'interno del Movimento che fuori, di usare questa vicenda per indebolirmi, non avendo alcun argomento politico, auguro semplicemente di trovarsi prima o poi nella vita nella stessa situazione, non per vendetta, ma a fini educativi. Grazie ancora di cuore a chi non ha mai dubitato di me, la vostra vicinanza mi ha permesso di andare avanti e non mollare mai. presentanti delle altre forze politiche anche avversarie, ma sopratttutto i miei concittadini per non aver mai dubitato un solo secondo della mia onestà. Ai pochi che hanno cercato, purtroppo più all'interno del Movimento che fuori, di usare questa vicenda per indebolirimi, non avendo alcun argomento politico, auguro semplicemente di trovarsi prima o poi nella vita nella stessa situazione, non per vendetta, ma a fini educativi. Grazie ancora di cuore a chi non ha mai dubitato di me, la vostra vicinanza mi ha permesso di andare avanti e non mollare mai. Piemont Liber!

Per tre anni è stato diffamato senza motivo un movimento come la Lega e persone che non avevano commesso nulla, è stato sparso fango per anni senza nessun fondamento e questo ha contribuito molto a modificare gli equilibri politici in Piemonte. 



Versione per stampa
REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab