giovedì 24 ago 2017
ultimo aggiornamento ore 01.23
CRONACA
ATTUALITA'
INTERVISTE
SPORT
pagina BiancoNera
HANNO DETTO...
L'INTERVENTO DI...
tsunami
pagina dei libri
pagina dell'Arte
pagina della musica
pagina del cinema
pagina della salute
pagina del gelato
pagina delle ricette
pagina delle aziende
pagina degli annunci
pagina dei soldi
pagina degli astri
pagina dei Pezzi da 90
pagina dei concorsi
pagina di Google
pagina del cane Vidar
photogallery
Cerca su Pagina:

Area Utenti
Commenta i nostri articoli:
Username:
Password:
TORINO - 25/07/2016pagina dei libri

I lupi e gli Agnelli

La nota casa editrice calabrese La Rubbettino Editore presenta un altro libro del noto scrittore-giornalista Gigi Moncalvo: “I LUPI E GLI AGNELLI” (pp. 406 € 19.00), ombre e misteri della famiglia più potente d’Italia, che hanno incuriosito la popolazione italiana e del mondo. Le pagine sono scorrevoli e chiare e riportano alle vicende della famiglia Agnelli iniziando dalla nascita di ogni personaggio, il ruolo occupato, la vita mondana, descrivendo particolare per particolare, raccontando il tutto con dovuta professionalità, inquadrando le vicende nel contesto storico italiano e del mondo, del momento narrato. Gigi Moncalvo ha lavorato al ”Corriere della Sera” e al “Giorno”. In televisione, nel gruppo Mediaset, è stato caporedattore della struttura giornalistica, inviato speciale all’estero e autore di molti programmi. Nella RAI è stato dirigente di Raidue, ha condotto il talk show del venerdì ”Confronti”. Come scrittore è stato l’autore del best seller “Agnelli Segreti”, ha scritto anche sei biografie, cinque saggi, un romanzo storico e come ghost writer una decina di altri volumi. La narrazione del racconto ruota attorno alla vicenda del maggio 2007 quando Margherita Agnelli (l’unica figlia dell’Avvocato rimasta in vita) deposita al Tribunale di Torino la clamorosa citazione di Gianluigi Gabetti, Franzo Grande Stevens e Siegfried Maron (capo del Family Office dell’Avvocato a Zurigo) - da lei considerati gestori e custodi dei beni del padre - che provoca un terremoto fra i membri della “royal family” torinese, o di quel che ne resta. La vicenda solleva il sipario sui trascorsi di Gianni, incrina il suo mito e fa venire alla luce la verità sul passato di una dinastia protagonista da decenni della storia economica, e non solo, d’Italia. Per la prima volta, grazie ai numerosi documenti inediti depositati dalla figlia in Tribunale, un libro porta alla luce, con coraggio e ricchezza di particolari intrecci pubblici e privati sconosciuti al grande pubblico e spesso nascosti grazie alla complicità dei mass media, immensi patrimoni accumulati all’estero e sottratti al fisco, scatole cinesi e società ombra, drammi, contrasti, sospetti e manovre che hanno segnato la famiglia Agnelli e, senza i quali, non si possono comprendere i fatti più recenti come le vere ragioni dell’operazione che hanno portato John Elkann al vertice con la sempre più vasta “presa di potere” da parte di Sergio Marchionne. Questo libro illustra anche il ruolo controverso di Donna Marella (vedova dell’Avvocato Agnelli) con ampio spazio all’emarginazione di Edoardo, alle vicende di Lapo e alle ragioni vere dell’ascesa del giovane John Elkann, la guerra mediatica che ha avuto come protagonista Margherita e i suoi figli, ma soprattutto gli avvenimenti, i retroscena, le operazioni finanziarie che hanno preceduto e seguito la morte di Gianni Agnelli e che hanno consentito ai suoi “consiglieri” di assumere, di fatto, il comando e il controllo della situazione.

Gianfranco Piovano

Versione per stampa

Articoli correlati

REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab