venerdì 23 giu 2017
ultimo aggiornamento ore 12.13
CRONACA
ATTUALITA'
INTERVISTE
SPORT
pagina BiancoNera
HANNO DETTO...
L'INTERVENTO DI...
tsunami
pagina dei libri
pagina dell'Arte
pagina della musica
pagina del cinema
pagina della salute
pagina del gelato
pagina delle ricette
pagina delle aziende
pagina degli annunci
pagina dei soldi
pagina degli astri
pagina dei Pezzi da 90
pagina dei concorsi
pagina di Google
pagina del cane Vidar
photogallery
Cerca su Pagina:

Area Utenti
Commenta i nostri articoli:
Username:
Password:
GIAVENO - 22/07/2016MOSTRE/EVENTI

Sulle tracce del Gonin

di Barbara Stabielli

Le antiche dimore della città di Giaveno si apriranno per un tour sensoriale tra arte, storia, il fascino del restauro e le suggestioni della musica dal vivo, per far rivivere l’arte del pittore Francesco Gonin (Torino 1808 – Giaveno 1889), che dopo la formazione presso la Reale Accademia di Belle Arti di Torino, una lunga carriera artistica legata a Carlo Alberto, amicizie celebri che vanno da Massimo d’Azzeglio al Manzoni, scelse Giaveno come luogo prediletto per i suoi soggiorni e le sue creazioni.

“Il percorso si snoderà nel centro storico della nostra Città, tra Palazzo Marchini, Casa Gerardi e Villa Marsili, soffermandosi sulle testimonianze artistiche, accompagnati dalla Storica dell’Arte Barbara Stabielli e dall’arpista Katia Zunino” sottolinea Edoardo Favaron, Consigliere Comunale delegato alla Cultura.

Francesco Gonin è celebre per le illustrazioni della prima edizione dei “Promessi sposi” pubblicato nel 1840, in realtà si scopre «di fecondità sorprendente […] Non vi è provincia dell’arte della pittura ch’egli non abbia esplorata, dando sempre prova delle sue qualità artistiche personali. La pittura murale, la pittura ad olio, la scenografia, l’acquerello, la tempera, la litografia, l’acquaforte, tutti i mezzi egli sperimentò per manifestare il suo ingegno pittorico». (A.Stella, Pittura e scultura in Piemonte 1842 - 1891, Torino 1893)

Oltre alla GAM di Torino, alla Stazione ferroviaria di Porta Nuova, al Duomo di Vigevano, anche Giaveno nasconde e cela tesori ottocenteschi di mano del Gonin, così l’Assessorato alla cultura della Città, l’Associazione culturale SCEALTA-SI in collaborazione con l’associazione “Il piacere di creare”, propongono un tour per valorizzare la figura di un grande artista oggi purtroppo dimenticato.


“Sulle tracce del Gonin”

Sabato 23 luglio 2016

Evento solo su prenotazione

Luogo di partenza: via Marchini 1 (presso Municipio)

Orario: 16.00

Informazioni e prenotazioni:

Mob. 3384178244 ; E-mail: bstabielli@yahoo.it






Versione per stampa

Articoli correlati

REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab