martedì 12 dic 2017
ultimo aggiornamento ore 05.27
CRONACA
ATTUALITA'
INTERVISTE
SPORT
pagina BiancoNera
HANNO DETTO...
L'INTERVENTO DI...
tsunami
pagina dei libri
pagina dell'Arte
pagina della musica
pagina del cinema
pagina della salute
pagina del gelato
pagina delle ricette
pagina delle aziende
pagina degli annunci
pagina dei soldi
pagina degli astri
pagina dei Pezzi da 90
pagina dei concorsi
pagina di Google
pagina del cane Vidar
photogallery
Cerca su Pagina:

Area Utenti
Commenta i nostri articoli:
Username:
Password:
Rivoli - 27/06/2015pagina della musica

CHIUSURA COL BOTTO PER LA FESTA DELLA MUSICA A RIVOLI

di Pier Luigi Fuggetta


Chiude in bellezza la Festa della Musica a Rivoli con il "Fibrillante" concerto di Eugenio Finardi. Il rocker milanese classe 52, 40 anni di carriera, in concerto domenica 21 giugno a Rivoli ha suonato in piazza Martiri della Libertà tutti i suoi cavalli di battaglia: da "Musica Ribelle" a "Extraterrestre" a "La Radio" e molti altri coinvolgendo in una serata memorabile il folto pubblico. Tra i presenti, molti rappresentanti dell'Amministrazione comunale compresi il sindaco, Franco Dessì e l'assessore alla cultura e turismo Laura Ghersi molto soddisfatti per il grande successo della serata e di tutta la manifestazione. In prima fila presente anche il vicepresidente del Consiglio Regionale Nino Boeti con la consorte, scrittrice e giornalista Bruna Bertolo.

Grandi i direttori artistici della "tre giorni" (19-21 giugno), Gigi Giancursi e Piera Melone, che in pochissime settimane, insieme al consorzio Turismovest, sono riusciti a organizzare e mettere in campo una serie di spettacoli eccezionali che hanno riempito le piazze di tutta la Città.
Dopo il concerto Finardi, che di Rivoli dice: "qui, la mia band ed io ci sentiamo a casa", si è intrattenuto col caloroso pubblico firmando moltissimi autografi. Chi scrive ha avuto il piacere di accompagnare lui e la sua band in un caratteristico locale nella "via maestra" della città (via fratelli Piol), al ristorante "Senso unico", dove Roberto e Daniela ci hanno preparato e servito un'ottima cena. Al tavolo era presente anche l'artista rivolese Adriano Benetti che ha consegnato al musicista un ritratto realizzato per l'occasione.

Finardi, che confidandoci la sua passione per le arti visive ha svelato il suo talento nascosto mostrandoci i suoi particolarissimi ritratti eseguiti direttamente sul suo smartphone, ha apprezzato così tanto il disegno che la nostra chiaccherata, dopo la cena, si è conclusa in Ritrattoria, l'atelier/galleria in piazza Matteotti 1, dove Benetti esegue i ritratti.
Una chiacchierata che ha messo in risalto, oltre le sue doti di artista e grande musicista, anche quelle di conoscitore di tutte le musiche del Mondo. Sensibile alle tematiche sociali e ai problemi che attanagliano il nostro paese compreso quello della giustizia (sulla sua pagina faceebook primeggia lo slogan "noi siamo tutti Nino Di Matteo" dedicato al magistrato palermitano in prima linea nella lotta alla mafia minacciato di morte). "La mafia ci deruba della bellezza", questo in sintesi il pensiero espresso dal musicista. Un personaggio di grande spessore culturale ed esistenziale Eugenio Finardi, forse unico nel panorama della musica italiana.






Versione per stampa

Finardi


REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab