venerdì 20 ott 2017
ultimo aggiornamento ore 14.33
HOME CHIERI
CRONACA
ATTUALITA'
pagina dei libri
pagina dell'Arte
pagina della musica
pagina del cinema
pagina della salute
pagina del gelato
pagina delle ricette
pagina delle aziende
pagina degli annunci
pagina dei soldi
pagina degli astri
pagina dei Pezzi da 90
pagina dei concorsi
pagina di Google
pagina del cane Vidar
photogallery
Cerca su Pagina:

Area Utenti
Commenta i nostri articoli:
Username:
Password:
POIRINO - 23/06/2014CRONACA

RIECCO I CERCHI NEL GRANO, FALSI E PERFETTI

Massimiliano Ferraro

Finalmente una buona notizia: il turismo extraterrestre in Piemonte torna a tirare. Dopo un anno di inspiegabile assenza, infatti, sono rispuntati nelle campagne chieresi i misteriosi cerchi nel grano.
Succede a Poirino, a sud-est di Torino, paese che come sanno bene gli amanti dei crop circles in bagna càuda, risulta essere da otto anni a questa parte la meta preferita dei sedicenti E.T. Una fama confermata in questi giorni, tanto è vero che nella notte tra il 20 e il 21 giugno sono comparsi in un campo sito alla periferia del comune due enormi agroglifi larghi circa 50 metri, contornati da ellissi e altre figure geometriche.
«La notizia – scrive Repubblica - ha fatto il giro del globo finendo addirittura su Boing Boing». Meno male, perché visto l'inatteso forfait dello scorso anno, qualcuno era arrivato a pensare che la nostra provincia fosse uscita definitivamente dell'esclusivo circuito dei tour operator alieni. E invece no, il curioso fenomeno è tornato a vivacizzare i primi giorni d'estate della monotona campagna piemontese. Proprio come accadde domenica 25 giugno 2006, quando un deltaplano avvistò per la prima volta i pittogrammi in un appezzamento di terreno di frazione Becchio, a Poirino. Da allora nei campi del Chierese si ripetono queste “scoperte”: dalla sempre gettonata Poirino alla vicina Santena, passando per Riva.
«Ma non sarà che questi crop circles poirinesi sono solo uno scherzo di qualche bontempone? - dicono i soliti malpensanti – non è che magari gli alieni non c'entrano proprio niente?». In effetti il dubbio che nella storia dei cerchi nel grano «comparsi all'improvviso» qualcosa non torni, esiste da sempre. Si bisbiglia di disegni studiati a tavolino da mani esperte, da artisti del grano italiani o stranieri ma comunque residenti sulla Terra, al fine di accogliere l'immancabile afflusso di curiosi e turisti dell'ignoto. A dire il vero, due anni fa, un sospetto simile aveva sfiorato anche noi di Pagina (http://pagina.to.it/index.php?method=section&action=zoom&id=11143), che in quell'occasione ci eravamo recati a Santena per vedere dal vivo gli enigmatici disegni. Ne avevamo ricavato alcune considerazioni di natura molto terrestre riguardo alla perfetta organizzazione dell'evento. Ad aspettarci c'erano già delle efficaci indicazioni stradali, il parcheggio, un elevatore per permettere di scattare foto dall’alto e non mancava nemmeno un banchetto per vendita della verdura e delle t-shirt stampate apposta per l'avvenimento.
Insomma, altro che extraterrestri! Nel Chierese, come ha sostenuto una fonte della Polizia locale, abbonderebbero invece gli «agricoltori intraprendenti».

Come se non bastasse, nel caso degli ultimi cerchi nel grano di Poirino la confessione dell'autore ha tolto molta poesia. «Il crop circle piemontese è stato realizzato dallo scrittore Francesco Grassi, insieme al noto debunker Paolo Attivissimo e a Marco Morocutti, Simone Angioni, Antonio Ghidoni, Davide Dal Pos ed Alessandra Pandolfi» - riporta l'International Business Times (http://it.ibtimes.com/articles/67627/20140622/cerchio-grano-attivissimo-grassi-crop-circle-piemonte-poirino.htm) - era stato lo stesso Attivissimo tramite il suo account Twitter ad “annunciare” la realizzazione del cerchio nella notte di venerdì». Se da un lato questa rivelazione smonta la nomea guadagnata da Poirino quale località estiva prediletta da marziani e affini, dall'altro la incorona senza dubbio quale capitale italiana dei “circlemakers”. In fondo, almeno da questo punto di vista, bufale o no poco importa: quei cerchi nel grano sono dei capolavori.



Versione per stampa

Articoli correlati

REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab