sabato 25 mar 2017
ultimo aggiornamento ore 20.46
CRONACA
ATTUALITA'
INTERVISTE
SPORT
pagina BiancoNera
HANNO DETTO...
L'INTERVENTO DI...
tsunami
pagina dei libri
pagina dell'Arte
pagina della musica
pagina del cinema
pagina della salute
pagina del gelato
pagina delle ricette
pagina delle aziende
pagina degli annunci
pagina dei soldi
pagina degli astri
pagina dei Pezzi da 90
pagina dei concorsi
pagina di Google
pagina del cane Vidar
photogallery
Cerca su Pagina:

Area Utenti
Commenta i nostri articoli:
Username:
Password:
Attenti al cane - 16/09/2012pagina del cane Vidar

Un'escalation di deficienza

“La Casa Bianca: No a denigrazione religioni, ma condanniamo violenza insensata. Partono 200 marine. Talebani: vendetta su soldati Usa”: scontro tra culture o scontro tra deficienti? Certo amici che se la specie più intelligente sul pianeta siete voi…. Ricapitoliamo: un cretino dice di aver speso 5 milioni di dollari – finanziati da 10 israeliani, che poi sono diventati cattolici - per fare un film alla Boldi su Maometto. Per non rischiare che miracolosamente la sua boiata non faccia danni, mette su youtube il trailer sottotitolato in arabo. Un gruppo di manifestanti libici protesta sotto l’ambasciata americana. La protesta degenera un pelo, e l’ambasciata va a fuoco. Parte anche un razzo. Muore l’ambasciatore americano, un tizio dei servizi segreti e due soldati. Diciotto feriti. Obama manda un comunicato: “Violenza senza senso, gli Stati Uniti respingono qualsiasi tentativo di denigrare il credo religioso altrui". In allegato al comunicato, due navi da guerra e 200 marines. I Talebani giurano vendetta. Altri sei morti tra Sudan e Tunisia e uno in Libano. Roghi e pestaggi in tutto il mondo arabo. Per caso c’è ancora qualcuno che vuole dare una mano? Non so, un induista che si sente escluso e scrive “Cinquanta sfumature di Gigio”, così una setta di fanatici di Topo Gigio si incazza e lancia una bomba atomica sul Pakistan, reo di essere lì vicino. E meno male che le religioni erano l’oppio dei popoli… la volta che vi viene voglia di una red-bull che succede? E ‘sti marine, poi. Ma un premio Nobel per la Pace ci manda 200 rambo e due corazzate a presidiare la sede di un’ambasciata? (bruciata, fra l’altro). Non sarà mica per la campagna elettorale, vero? No, ecco. Per un attimo mi era venuto il sospetto, ma solo perché sono un fine dietrologo. Devo dire che noi cani siamo tutti dietrologi per natura, visto che generalità e convenevoli ce li scambiamo annusando il lato B... Ma torniamo a bomba, come dicevo al canile quando ero un cucciolino di due mesi (non sono mai stato al canile. Mi piace dirlo perché trovo che mia dia un’allure un po’ fané). Tutto questo bordello, questa escalation di deficienza, per il passaparola di un trailer caricato su youtube di un film che probabilmente non esiste (e se esiste immagino che capolavoro possa essere, visto che gli attori hanno dichiarato: “Non avevamo capito che volesse offendere la religione musulmana”. E’ comprensibile, Islam is a cancer è un sottotitolo criptico, roba da Lars Von Trier)? E adesso salta fuori che il regista l’ha fatto per scovare i terroristi musulmani nascosti sui monti californiani, aiutato da un altro pazzo (un ex marine, pensa un po’). Mi è piaciuto molto come Repubblica l’ha descritto: “Steve Klein, un ex marine di fede repubblicana che addestra alle armi gruppi di cattolici americani per prepararli alla guerra religiosa mondiale, ha ammesso di essere stato consulente nel film”. E’ bello perché la notizia è che questo scimunito sia stato consulente. Il fatto che si stia preparando una guerra religiosa mondiale invece è un dettaglio di scarsa rilevanza. Io mi permetto solo di dire una cosa: che il filmato sia disgustoso è scontato. Ma se tutti i musulmani che vivono in Italia dovessero dar fuoco a qualcosa ogni volta che Calderoli apre bocca... e invece lo ignorano, gli ridono dietro – o davanti, che tanto è lo stesso – e pensano a cose più importanti. Tanto statisticamente gli imbecilli esisteranno sempre, non è che possiamo giocare all’allegro piromane finché non li abbiamo debellati tutti. Insomma, sempre perché sono un fine stratega, qui sento puzza di Arciduca di Sarajevo… Non è bello. Perché di solito va a finire così: qualche città rasa al suolo, migliaia di morti che manco sapevano che un cretino avesse fatto un film, e gli intellettuali bene che annuiscono tra di loro “Eh, il petrolio”. Boh. Io vado a fare la pappa. Tanto solo il pappagallo Jordi avrebbe le parole giuste per commentare questa situazione… “#§*@#ç%&£^!!!!!!!”.



Versione per stampa
REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab