venerdì 18 gen 2019
ultimo aggiornamento ore 02.31
HOME SETTIMO
CRONACA
ATTUALITA'
pagina dei libri
pagina dell'Arte
pagina della musica
pagina del cinema
pagina della salute
pagina del gelato
pagina delle ricette
pagina delle aziende
pagina degli annunci
pagina dei soldi
pagina degli astri
pagina dei Pezzi da 90
pagina dei concorsi
pagina di Google
pagina del cane Vidar
photogallery
Cerca su Pagina:

Area Utenti
Commenta i nostri articoli:
Username:
Password:
SAN MAURO - 21/06/2012CRONACA

I giovani chiedono spazio

“Protagonisti si diventa”. E’ questo il titolo della serata tenutasi martedì presso il teatro Gobetti, con la quale si è concluso il progetto “Giovani in Rete 2011”. L’evento, presentato da Marlene Pizzo, è stato l’occasione per assistere alla proiezione e premiazione di due reportage realizzati dai ragazzi di Giovaninrete, relativi al concorso “Reporter si diventa”, iniziato lo scorso anno. Il primo video, intitolato “Gente da 61”, è stato realizzato sulla linea di pullman che fa da spola tra San Mauro e Torino: l’idea è stata quella di allestire una sorta di racconto di viaggio durante il quale i ragazzi, muniti di telecamera e microfono, hanno raccolto curiosità, suggerimenti, spunti da parte dei passeggeri. Il secondo lavoro premiato è stato, invece, un reportage fotografico basato su un’idea di Maikol Gunetti. Attraverso la sequenza di fotografie scattate lungo i sentieri dei boschi di Sciolze e Gassino si è voluto raggiungere un doppio obiettivo: da un lato rendere protagonisti gli oggetti caduti in disuso e abbandonati con noncuranza nei boschi (tra cui figuravano pneumatici, bicchieri, bottiglie di birra, un televisore, una poltrona), dall’altro denunciare l’incuria di quei luoghi troppo spesso dimenticati. In questo caso, la giuria ha assegnato una menzione speciale a Raffaele Cavarretta mentre, a far da sfondo musicale, ci hanno pensato le alchimie sonore del gruppo “ La stanzadigreta”. Alla cerimonia di premiazione erano presenti il sindaco di San Mauro Ugo Dallolio e l’assessore alla Cultura Marino Reymondet, oltre ad altri amministratori della zona. “Giovani in Rete 2011″, infatti, è statorealizzato con il contributo della Provincia di Torino ed ha visto coinvolti i giovani dei Comuni di San Mauro Torinese, Gassino Torinese, Castiglione T.se, San Raffaele Cimena, Rivalba, Sciolze e Cinzano. Emanuele Franzoso, coordinatore del progetto, ha commentato: «Oggi i giovani sono sempre più arrabbiati perché fanno fatica a trovare spazio nella società. Il lavoro che abbiamo compiuto fin qui è la dimostrazione di cosa può avvenire se a loro viene concessa fiducia».

Luca Moccia


Versione per stampa
REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab