mercoledì 13 dic 2017
ultimo aggiornamento ore 00.47
HOME RIVOLI
CRONACA
ATTUALITA'
INTERVISTE
pagina dei libri
pagina dell'Arte
pagina della musica
pagina del cinema
pagina della salute
pagina del gelato
pagina delle ricette
pagina delle aziende
pagina degli annunci
pagina dei soldi
pagina degli astri
pagina dei Pezzi da 90
pagina dei concorsi
pagina di Google
pagina del cane Vidar
photogallery
Cerca su Pagina:

Area Utenti
Commenta i nostri articoli:
Username:
Password:
150° dell’Unità d’Italia - 02/12/2011ATTUALITA'

Le "Eroine invisibili" di Bruna Bertolo diventano "Eroine di stile" per Gattinoni

Maison Gattinoni presenta la mostra “Eroine di  Stile. La moda italiana veste il Risorgimento”

Un periodo di intensa attività per la scrittrice rivolese Bruna Bertolo, che ha recentemente partecipato, come consulente risorgimentalista per le figure femminili, al progetto della mostra “Eroine di Stile. La moda italiana veste il Risorgimento” curata da Stefano Dominella, presidente di Maison Gattinoni. Ospitata a Roma nello storico palazzo Altemps, museo nazionale della città, l’esposizione rimarrà aperta fino al prossimo 22 gennaio. Con il curatore Stefano Dominella, hanno collaborato, per la direzione artistica, Bonizza Giordani Aragno e Bruna Bertolo, autrice del volume “Donne del Risorgimento. Le eroine invisibili dell’Unità d’Italia”, pubblicato a febbraio 2011 dall’editrice torinese Ananke.

Una mostra che rende omaggio al coraggio e alla determinazione di personaggi femminili del Risorgimento italiano quasi dimenticati e che vengono in un certo senso attualizzati proprio attraverso le creazioni di vestiti da parte delle più prestigiose Maison del Made in Italy. 

Ad inaugurarla Clio Napolitano che si è complimentata con il curatore della mostra, Stefano Dominella, fermandosi ad ammirare gli abiti, ben 79, creati sulle eroine dell’800 italiano: intellettuali, aristocratiche, donne del popolo, regine e religiose, combattenti e garibaldine.

“Un percorso tutto al femminile – spiega Bruna Bertolo, autrice anche del testo storico inserito nel bel catalogo che accompagna l’esposizione. La mostra “eroine di stile” è sicuramente un mezzo per attualizzare queste figure quasi dimenticate della storia di ieri, renderle vive, presenti in qualche modo anche oggi. Un vestito suggerito dalla loro personalità e dal ruolo svolto, da quello delle semplici popolane alle poetesse, alle donne di cultura, alle garibaldine combattenti, senza dimenticare le affascinanti e controverse brigantesse… è un modo straordinario per ridare anima, voce e corpo a splendidi personaggi femminili che la storiografia scritta al maschile ha sepolto nella polvere. Sicuramente una grandissima intuizione di Stefano Dominella e di tutti quelli che hanno lavorato a questo progetto, di stile e di storia, di eleganza e di vita”. Un omaggio firmato dai grandi maestri della moda italiana: da Emilio Schubert a Valentino, da Emporio Armani a Laura Biagiotti, da Missoni a Salvatore Ferragamo, da Giorgio Armani a Krizia a Lancetti a Gianfranco Ferré a Raniero Gattinoni a Galitzine… solo per citarne alcuni.

L’esposizione, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è stata presentata alla stampa ed inaugurata ufficialmente lo scorso 22 novembre, presenti anche Giuliano Amato, presidente del Comitato per le celebrazioni del 150° anni di unità d’Italia, e Nicola Zingaretti, presidente della Provincia di Roma, accanto a Stefano Dominella che ha accompagnato gli illustri ospiti nel giro inaugurale. Davvero splendidi gli abiti in mostra: la torinese Olimpia Rossi Savio è stata vestita con un bellissimo abito di Valentino, mentre le giardiniere Bianca de Simoni e Maria Viscontini sono state rappresentate con modelli di Raniero Gattinoni. In mostra anche 21 foto di Paolo Belletti che ritraggono i monumenti italiani dedicati alle eroine del Risorgimento e alcune sculture realizzate da Federico Paris che rappresentano Anita Garibaldi, la contessa di Castiglione, Cristina Trivulzio e Maria Martini della Torre. È stato inoltre realizzato un video di 30 minuti con interviste a Stefano Dominella, Cinzia Malvini, Bruna Bertolo, Polimnia Attolico Trivulzio e spezzoni di film dedicati al Risorgimento.

Il bel catalogo è stato realizzato con il sostegno di AltaRoma.
La mostra sarà aperta fino al 22 gennaio e sarà uno degli ultimi e più qualificati eventi dedicati ai 150 anni dell’Unità d’Italia (aperto dal martedì alla domenica, ore 9 – 19,45): una mostra di eleganza, di storia e di stile che merita davvero una visita!

A.B.


Versione per stampa

Articoli correlati


Bruna Bertolo "Eroine invisibili"


REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab